* RIPRENDONO LE 10 PAROLE *

Carissimi fratelli e sorelle,

Vi condividiamo con gioia la ripresa del Cammino delle dieci Parole alla nostra parrocchia di Tobbiana!

 

dieciparole

 

  • GIOVANI: MER 24 GIUGNO ORE 21:00 in chiesa grande
  • ADULTI: GIO 25 GIUGNO ORE 21:00 in chiesa grande

 

Altri incontri •01 e •02 luglio, questi due incontri sono per chi aveva già iniziato ma anche per chi vorrebbe iniziare. Non avendo i contatti vi chiediamo il passaparola a quelli che conoscete e che sapete frequentavano o sono interessati …GRAZIE ❤

https://www.facebook.com/tobbiana.sansilvestro/posts/150320023253980

VI ASPETTIAMO PER RIPRENDERE INSIEME IL NOSTRO CAMMINO!

dieciparole

E come sempre…

CONDIVIDETE!!!

VICINI NELLA PREGHIERA

* VICINI NELLA PREGHIERA *

Carissimi fratelli e sorelle,

condividiamo il nostro bollettino parrocchiale di inizio Marzo e il bollettino appositamente creato per questo periodo di difficoltà.

Restiamo vicini nella preghiera in questo momento difficile,
i nostri parroci ci sono oltremodo vicini anche attraverso i social networks con la nostra nuova pagina facebook:
https://www.facebook.com/tobbiana.sansilvestro/

In allegato anche le nuove disposizioni e le iniziative di Tobbiana:

 

RIFLESSIONE DI UN VESCOVO SULL’ATTUALE SITUAZIONE

       Proponiamo questa breve riflessione di un Vescovo di una delle zone in Italia più colpite dall’attuale emergenza. Pensiamo che possa essere di qualche aiuto per tutti noi.

“Chiedo ai fedeli di trovare momenti per la lettura del Vangelo, per un rosario o per una preghiera. Tenetevi in contatto con i vostri preti, magari attraverso il cellulare, per una confidenza, una preghiera, la richiesta di un colloquio, la possibilità di confessarsi o di fare la comunione. Penso con indicibile sofferenza alle situazioni incresciose che si stanno creando: il clima di sospetto e di paura, la paralisi di negozi e di alberghi, la chiusura di imprese, il crollo del turismo, l’angoscia per non intravvedere a breve termine un orizzonte con spiragli di luce. E gli infiniti disagi delle famiglie con figli in età scolare, ora a casa, o con familiari ammalati e infermi a casa o all’ospedale e anziani alla casa di riposo. E il non poter celebrare i funerali con una adeguata partecipazione di persone amiche. Tutte situazioni pesanti da gestire. Una cosa comunque è certa: questo virus non è stato mandato da Dio per punire l’umanità peccatrice. È effetto della natura nel suo tratto di matrigna. Ma Dio affronta con noi questo fenomeno e probabilmente ci farà capire, finalmente, che l’umanità è un villaggio unico. Siamo tutti responsabili gli uni degli altri, a cominciare dai capi di Stato e di Governo. Un virus invisibile sta mettendo in ginocchio l’intera umanità. Si ritrovi unita l’umanità a combatterlo, perché è un danno per tutti. Ma si trovi non meno unita a combattere virus peggiori, quelli dell’individualismo, dell’egoismo, della volontà di dominio e di quell’indifferenza che lascia del tutto sotto traccia, ad esempio, l’ondata impressionante di profughi dalla Siria, costretti a girovagare disperati, senza un approdo”.

 

 

RICORDIAMOCI DI CONDIVIDERE SUI SOCIAL NETWORKS

TRAMITE I BOTTONI A FONDO PAGINA!

* COMUNICARE *

 


E come sempre…

CONDIVIDETE!!!

* Quaresima 2020 *

Carissimi fratelli e sorelle,

condividiamo il nostro bollettino parrocchiale che segna l’inizio della Quaresima!
Vi invitiamo a leggere nel dettaglio le varie novità e opportunità che questo mese porta con sè!

  • INIZIO DI QUARESIMA: LETTERA AI PARROCHIANI
  • 26/02/2020: MERCOLEDI’ DELLE CENERI
  • 08/03/2020: FESTA DELLA DONNA

 

 La Parola di Dio ci apre
il cammino verso la Pasqua

Iniziamo di nuovo un cammino importantissimo per la nostra vita, un momento di particolare ricchezza per la nostra fede: la Quaresima. Questo tempo, si dice sempre giustamente, è tempo di “conversione“. Cosa vuol dire? Significa che siamo chiamati tutti in un modo speciale ad aprirci a Dio, sapendo che Lui è già presente e all’opera nella nostra vita. “Conversione” è guardare a Lui, cercare Lui, tornare a Lui… partendo da dove ci troviamo in questo momento e facendo alcuni passi verso di Lui.

         Dio ci offre di vivere una relazione con Lui più profonda e autentica, una relazione di amore che non può che essere di grande aiuto per noi. Per questo, come in tutte le relazioni umane, Dio ci chiede di ascoltarlo e di parlargli, di mettersi in un ascolto più attento… innanzitutto per percepire quanto Lui veramente ci ama e ha fiducia in ciascuno di noi.

         La Quaresima quindi è innanzitutto tempo di incontro e di dialogo col Signore; dialogo a cui potremmo dedicare uno spazio, anche piccolo, ogni giorno. Per vivere questo dialogo vorremmo proporre a tutti di cogliere l’opportunità che il nostro Vescovo Giovanni ha voluto offrire a tutta la nostra Chiesa di Prato, cioè la lettura e la riflessione su alcuni brani degli Atti degli Apostoli che ci aiutano a comprendere meglio il nostro essere cristiani e il nostro essere Chiesa, cioè comunità dei figli di Dio. Il Vescovo ha sottolineato quanto sia importante che ci apriamo alla Parola di Dio per avere luce vera sulla nostra vita, per trovare coraggio e più forza per amare il prossimo, cominciando da chi ci è più vicino…

         Ecco che allora in questa Quaresima, a partire già da questa domenica e per ogni settimana, offriremo a tutti i membri della nostra comunità una piccola scheda, una sintesi delle riflessioni che ci offre il nostro Vescovo. Questa scheda ha lo scopo di aiutarci nell’ascolto della Parola e nel dialogo con Dio e tra di noi, in famiglia, nei gruppi, nei vari settori della vita parrocchiale. Siamo tutti invitati ad approfittarne in modo semplice ma perseverante, da ora fino alla Pasqua.

         Il Vescovo ci invita anche a un momento speciale con lui: lunedì 24 febbraio, alle ore 21,15, presso la parrocchia di Reggiana ci chiama a passare un’ora con lui per vivere insieme una lectio divina, cioè un momento di lettura e ascolto comunitario della Parola di Dio che lui stesso come Vescovo guiderà per noi. Questo incontro è dedicato a tutti i fedeli delle parrocchie del nostro Vicariato Sud-Ovest, e rappresenta come un inizio del cammino di ascolto che vivremo per tutta la Quaresima.

Mercoledì 26 – LE CENERI,
INIZIO DEL TEMPO DI QUARESIMA    

         «Questo della Quaresima che ha inizio con la liturgia delle Ceneri – ha detto Papa Francesco – è un tempo per avvicinarci di più al Signore». Del resto, ha spiegato, lo dice la parola stessa, poiché Quaresima significa “conversione”. «Convertitevi, cambiate vita, avvicinatevi al Signore». Questo, ha spiegato, «è l’invito della Quaresima: sono quaranta giorni per avvicinarsi al Signore, per essere più vicini a lui. Perché tutti noi abbiamo bisogno di cambiare la vita». Ed è inutile dire: «Ma padre, io non sono tanto peccatore…», perché «tutti abbiamo dentro qualche cosa e se guardiamo nella nostra anima troveremo qualche cosa che non va bene, tutti». La Quaresima dunque «ci invita ad aggiustare, a sistemare la nostra vita» ha precisato il Papa. Ed è proprio questo che ci consente di avvicinarci al Signore. Egli è pronto a perdonare. «“Io ti cambio l’anima”: questo ci dice Gesù. E cosa ci chiede? Di avvicinarsi. Di avvicinarsi a lui. Lui è Padre; ci aspetta per perdonarci. E ci dà un consiglio: “Non siate come gli ipocriti”». Lui vuole un avvicinamento sincero, vero. Invece cosa fanno gli ipocriti? Si truccano. Si truccano da buoni. Fanno la faccia da immaginetta, pregano guardando al cielo, facendosi vedere, si sentono più giusti degli altri, disprezzano gli altri». E si vantano di essere buoni cattolici perché hanno conoscenze tra benefattori, vescovi e cardinali. «Questa è – ha sottolineato – l’ipocrisia. E il Signore dice no», perché nessuno deve sentirsi giusto per suo giudizio personale. «Tutti abbiamo bisogno di essere giustificati – ha ripetuto il Vescovo di Roma – l’unico che ci giustifica è Gesù Cristo. Per questo dobbiamo avvicinarci: per non essere cristiani truccati». 

8 marzo – festa della donna

Le prime parole del nuovo anno 2020 di Papa Francesco sono state proprio per la donna. Il Papa ha ricordato la centralità del ruolo femminile nel mondo perché “senza la donna non c’è salvezza”. Egli ancora afferma: “Le donne sono fonte di vita, e ogni violenza inferta alla donna è una profanazione di Dio, nato da donna. Dal corpo di una donna è arrivata la salvezza per l’umanità. È la carne più nobile del mondo, ha concepito e dato alla luce l’Amore che ci ha salvati!”.

 

         Con queste bellissime parole di Papa Francesco auguriamo a tutte le donne una gioiosa festa, che aiuti tutti, uomini e donne,  a stimarsi davvero gli uni gli altri.

 

RICORDIAMOCI DI CONDIVIDERE SUI SOCIAL NETWORKS

TRAMITE I BOTTONI A FONDO PAGINA!

* COMUNICARE *

 


E come sempre…

CONDIVIDETE!!!

* AGGIORNAMENTI DI DICEMBRE *

Carissimi fratelli e sorelle,

condividiamo il nostro bollettino parrocchiale di inizio Dicembre!
Vi invitiamo a leggere nel dettaglio le varie novità e opportunità che questo mese porta con sè!

  • INIZIO AVVENTO: LETTERA AI PARROCCHIANI
  • GIOVANI IN PREGHIERA: 9 dicembre 2019
  • “FESTA DI NATALE” PRESSO L’ORATORIO: 14 dicembre 2019
  • GRUPPO MINISTRANTI E CORO DEI BAMBINI “VOCI DEL CUORE”

 

Inizia l’Avvento: “Viene ad abitare in mezzo a noi”

Lo scorso lunedì 25 novembre, nella chiesa di San Francesco, abbiamo vissuto in tanti l’incontro con il nostro vescovo Giovanni. Il vescovo ci ha parlato del cammino da lui offerto a tutta la chiesa di Prato: Comunità in ascolto e testimone del Vangelo. E lo ha fatto leggendo e commentando una bella lettera che ha scritto a tutti i fedeli della diocesi (la si può scaricare e leggere sul sito diocesiprato.it), nella quale indica a tutti noi e a tutte le nostre comunità tre obbiettivi:

a) riscoprire la Parola di Dio, ascoltata e approfondita sia personalmente che comunitariamente, come sorgente di vita e di amore, di vita vera e luminosa;

b) scoprire meglio i doni e i carismi che ognuno di noi ha ricevuto dal Signore e porta con sé: da quelli più legati alla propria vita quotidiana, a quelli più orientati al servizio verso la società e verso la comunità cristiana a cui apparteniamo;

c) aumentare la nostra capacità di collaborare e camminare insieme, portando avanti obbiettivi comuni, per il bene della gente e delle nostre comunità; e questo a tutti i livelli: nelle parrocchie, tra parrocchie e con la comunità diocesana.

Il tempo di Avvento è opportuno per partire insieme in questo itinerario che il vescovo ci indica. Il tema che guiderà il nostro Avvento a Tobbiana è “Viene ad abitare in mezzo a noi“. Si tratta di aprire gli occhi e scoprire come Dio è presente nella nostra vita, è accanto a noi: accoglierlo è essere aiutati ad accogliere con amore noi stessi, chi ci sta accanto, chi vive intorno a noi; anche chi è lontano, ma è ugualmente un fratello o una sorella da amare. Accogliere Dio è superare e vincere la nostra solitudine, trovare gioia autentica in noi e con gli altri.

Ed è Dio che ci accoglie per primo. Un piccolo segno di questa sua disponibilità è la novità che vogliamo inaugurare proprio in questi giorni: tenere aperta la chiesa antica della nostra parrocchia per alcune ore durante la giornata. Avremo così la possibilità di stare con Lui (presente nel tabernacolo in modo speciale) passando dalla nostra chiesa e fermandosi per qualche minuto. E’ un’occasione davvero bella da vivere.

“GIOVANI IN PREGHIERA A TOBBIANA”
9 DICEMBRE 2019

Come è accaduto qualche anno fa, la parrocchia di Tobbiana ospiterà il consueto incontro mensile “Giovani in preghiera”. Si tratta di un momento forte che vede riunirsi giovani provenienti da tutta la diocesi nelle parrocchie scelte per questo incontro di preghiera e di riflessione. Quest’anno tocca anche alla nostra parrocchia. I gruppi giovani e il gruppo “Tobbiana in festa” stanno preparando l’accoglienza dell’evento a cui parteciperà il Vescovo Giovanni che per la prima volta viene tra noi. Il programma di Sabato 9 Dicembre prevede tre momenti: ore 19.00 catechesi del Vescovo; ore 20.00 Cena; ore 21,15 Incontro di preghiera. Tutti i giovani ma anche chi desidera unirsi alla preghiera sono invitati alla serata.

 

SABATO 14 DICEMBRE – “FESTA DI NATALE”
PRESSO L’ORATORIO

Il Gruppo OT “Oratorio Tobbiana” con la collaborazione di altri gruppi sta preparando la FESTA DI NATALE aperta a tutta la comunità: Sabato 14 Dicembre dalle 15.00 in poi aspettiamo in Oratorio i bambini con le famiglie i nonni e tutti coloro che vorranno festeggiare e scambiarsi gli auguri. Ci saranno tante sorprese! A seguire c’è la consueta PIZZA del secondo sabato del mese. Non mancate!

 

GRUPPO MINISTRANTI E CORO DEI BAMBINI
“VOCI DEL CUORE”

I ragazzi e le ragazze che desiderano provare a servire all’altare o a cantare nel coro “Voci del cuore” sono attesi prima della Messa delle 10. Per ogni informazione contattate don Silvano oppure Giuseppe Cipriani. Vi aspettiamo!

 

Infine… 

Nelle scorse settimane abbiamo raccolto nella nostra parrocchia, in occasione di giornate speciali:

§ 20 ottobre: euro 400 per le Missioni (Giornata Missionaria Mondiale)

§ 1° novembre al cimitero: euro 300 per i poveri e le famiglie in difficoltà

§ 10 novembre: euro 400 per i poveri e le famiglie in difficoltà

Grazie di cuore a tutti…!

 

 

RICORDIAMOCI DI CONDIVIDERE SUI SOCIAL NETWORKS

TRAMITE I BOTTONI A FONDO PAGINA!

* COMUNICARE *

 


E come sempre…

CONDIVIDETE!!!

Aggiornamenti di Novembre

* AGGIORNAMENTI DI NOVEMBRE *

Carissimi fratelli e sorelle,

condividiamo il nostro bollettino parrocchiale di inizio Novembre!
Vi invitiamo a leggere nel dettaglio le varie novità e opportunità che questo mese porta con sè!

  • A SERVIZIO GLI UNI DEGLI ALTRI:
    15 novembre 2019
  • CENA MISSIONARIA; NEL SORRISO DEI BAMBINI ETIOPI:
    13 novembre 2019
  • RITIRO PER I BAMBINI DELLA PRIMA CONFESSIONE:
    16 novembre 2019
  • CENTRO DIOCESANO VOCAZIONI:
    10 novembre 2019

 

 

A servizio gli uni degli altri       

Facendo seguito alla riflessione di Papa Francesco sulla vita di famiglia che abbiamo pubblicato nell’ultimo numero di “Comunicare…”, nel quale il Papa sottolineava l’importanza di aiutarsi come famiglie le une le altre, di essere “le famiglie sostegno di altre famiglie”, di non vivere in modo isolato, vogliamo presentarvi una proposta che da diversi anni portiamo avanti nella nostra parrocchia: il “Cammino della Tenerezza”.

         Questo cammino è un percorso formativo rivolto a coppie di sposi che desiderano riscoprire ed approfondire la presenza di Dio, infinita Tenerezza, tra gli sposi come anima del sacramento nuziale e della sua piena realizzazione. Una coppia che stava vivendo questo cammino ci confidò come la loro vita di coppia e di famiglia, pur non presentando in precedenza fratture drammatiche, stava crescendo e come tanti aspetti dei rapporti tra loro sposi e con i figli fossero stati illuminati e corroborati da questo cammino… e ci ringraziavano per questo. Chi volesse saperne di più e conoscere come si sviluppa il Cammino della Tenerezza, può partecipare all’ Incontro introduttivo che faremo presso il Centro Pastorale domenica 17 novembre, dalle 15,30 alle 17,30 circa.

         Sempre in vista della vita e della crescita di coppia, partirà di nuovo in parrocchia “Fidanzati in cammino“, un itinerario dedicato ai fidanzati; non soltanto a quelli che hanno già deciso la data del matrimonio e sono nell’imminenza di sposarsi, ma anche per quei fidanzati che da poco hanno iniziato il loro rapporto e che vogliono essere aiutati a capire come vivere in maniera veramente costruttiva e fruttuosa il tempo del loro fidanzamento. Un fidanzamento vissuto bene e con saggezza mette delle buone basi per la futura vita sponsale e familiare. L’anno scorso 18 coppie hanno vissuto questo cammino, e sono state contente di averlo fatto, hanno visto dei frutti importanti per la loro vita, personale e di coppia.

         Le tante proposte che, grazie a Dio, la nostra parrocchia riesce ad offrire per poter aiutare a camminare meglio come persone e come cristiani, hanno bisogno anche di coordinamento e di sostegno reciproco. E’ importante che comprendiamo e cerchiamo di vivere il fatto che la parrocchia, la comunità cristiana presente a Tobbiana ha bisogno di comunione, di stima e di aiuto reciproco fra tutti i gruppi e tutti i membri della comunità. Ecco perché abbiamo pensato di convocare una Assemblea parrocchiale per venerdì 15 novembre, alle ore 21,00, presso il Centro Incontro della parrocchia. Questa Assemblea vorrebbe fare il punto su tutto quello che vive e si muove nella nostra comunità a servizio di ogni momento e situazione della vita delle persone e della gente, e vorrebbe aiutarci a camminare meglio insieme, con più consapevolezza gli uni degli altri e con maggiore collegamento. Tutti siamo invitati a partecipare…!

 

13 novembre: Cena Missionaria:
nel sorriso dei bambini etiopi

Mercoledì 13 Novembre alle ore 19.00 nella parrocchia di Gesù Divino Lavoratore ci sarà una cena missionaria con testimonianza di alcuni giovani di Prato che racconteranno, anche attraverso foto, l’esperienza vissuta in Etiopia nella missione delle figlie di S.Anna, esperienza alla quale ha partecipato anche don Silvano l’anno precedente. La cena ha un costo di 12.00 euro. Per prenotarsi rivolgersi a don Silvano o a Giulio della Caritas 3299606294.

         Sarà presente alla serata anche il Vescovo Giovanni.

 

16 novembre: ritiro dei bambini
per la Prima Confessione

Per i bambini che si preparano alla Prima Comunione con Gesù Eucarestia, è anche importante e fondamentale imparare ad accostarsi al dono della misericordia e del perdono di Dio che è Padre e li ama, conoscendone il valore prezioso e sperimentando i doni della riconciliazione, della gioia e della pace che in esso vengono donati.

         Inoltre, con la prima Confessione, i bambini si preparano ad avere una coscienza viva delle proprie fragilità, debolezze e tendenze negative che indeboliscono o rompono l’amicizia con Dio. Imparano che questo Sacramento è un incontro di amore con Dio che è Padre accogliente, di cui Gesù ci ha parlato e mostrato il vero volto.

 

Centro Diocesano Vocazioni

Il Centro Diocesano Vocazioni della nostra Chiesa di Prato propone a tutti i giovani cristiani dai 18 ai 35 anni di vivere un percorso attraverso il quale approfondire la conoscenza di sé e insieme del Signore per costruire un cammino di vita sempre più significativo e luminoso.

Diceva una ragazza qualche tempo fa: “Questo cammino mi ha veramente aperto gli occhi, mi ha cambiato la vita; ora posso camminare con fiducia verso me stessa e la mèta della mia vita”. E’ un cammino “vocazionale” nel senso più profondo del termine: Dio sa veramente fino in fondo chi sono e qual’è il senso della mia vita, e con Lui posso scoprirlo e costruirlo in modo sempre più chiaro e bello.

 Il cammino “Lo guardò e lo amò” inizia domenica 10 novembre nel pomeriggio, e si svolge nei locali del Seminario Diocesano.

Chi volesse chiarimenti o informazioni si può rivolgere a don Alessandro (338 890 9382), oppure a suor Isabella (333 615 4837) oppure a Paolo e Stefania (335 633 8832).

 

Infine… 

RICORDIAMOCI DI CONDIVIDERE SUI SOCIAL NETWORKS

TRAMITE I BOTTONI A FONDO PAGINA!

* COMUNICARE *

 


E come sempre…

CONDIVIDETE!!!

Giubileo dei fidanzati e dei chierichetti

chierichetti

Giubileo dei fidanzati e dei chierichetti

chierichetti

 

Fidanzati, giovani sposi e chierichetti: a loro sono rivolti i prossimi due appuntamenti organizzati dalla Diocesi di Prato in occasione del Giubileo della Misericordia.

Il primo, in ordine di tempo, è il Giubileo dei fidanzati, oggi, giovedì 5 maggio, alle ore 21,15 in Cattedrale: vedrà protagoniste le coppie in cammino verso il matrimonio e chi è «fresco di nozze». L’iniziativa è promossa dall’Ufficio di Pastorale familiare e prevede un momento di preghiera e riflessione. «Dio sogna con noi» è il titolo della serata, con l’ascolto della Scrittura che tenderà a porre l’accento sulla Misericordia infinita di Dio Padre, che vuole la felicità piena di ciascuna coppia.

Domenica 8 maggio sarà invece il turno del Giubileo dei ministranti (conosciuti anche con il nome popolare di chierichetti): per loro il ritrovo è alle ore 17 in Palazzo vescovile (piazza Duomo, 48) per un incontro e una merenda con monsignor Franco Agostinelli.
Seguirà alle ore 19 la messa in cattedrale, presieduta dal Vescovo. All’interno di questo pomeriggio, verrà consegnato ai presenti il primo numero del giornalino dedicato ai chierichetti, curato dall’Equipe di Pastorale dei ministranti, nata recentemente e che ha già in cantiere tutta una serie di iniziative, tra cui un calendario di uscite e alcuni incontri di formazione.
Si conta che nella diocesi di Prato siano oltre trecento i bambini e i ragazzi impegnati tutte le settimane ad aiutare i sacerdoti a servire messa.

Fonte: http://www.diocesiprato.it/in-cattedrale-il-giubileo-dei-fidanzati-e-quello-dei-chierichetti/

Il nostro Vescovo tra di Noi

visita-vescovo

Il nostro Vescovo tra di Noi

visita-vescovo

Carissimi fratelli e sorelle, amici e amiche,

il nostro Vescovo Franco verrà a visitare la nostra parrocchia di San Silvestro a Tobbiana per incontrarci nei prossimi giorni:
dal 7 al 14 maggio. Egli viene per incontrare e dialogare con tutti: vicini e lontani. Siete invitati cordialmente a partecipare agli incontri che ritenete importanti e utili per voi.

Informazioni dettagliate sugli eventi / incontri dei singoli giorni possono esser trovati nella pagina del nostro calendario,
del quale vi riporto l’indirizzo qui di seguito:

Clicca qua per visualizzare il calendario degli eventi.

A presto!